aps | rus | eng | tur | de | it | ar | esp | fr


Министерство
Иностранных Дел
Республики Абхазия

Контактная информация:
Адрес: ул. Лакоба 21, г. Сухум
Тел: +7 (840) 226-70-69
E-mail: visa@mfaapsny.org


Intervista del Viceministro Taniya a cura di Riccarda Lapetuso
E’ stato sottoscritto il Protocollo d’Intesa fra il Ministero degli Esteri e l’Associazione “Europa-Abcasia”

17.04.2013

I problemi dello sviluppo abkhazo

ABKHAZIA - Sokhumi 15/4/13. La Repubblica di Abkhazia, stato della regione caucasica il quale ha ottenuto la piena indipendenza grazie al supporto della Federazione Russa nel conflitto del 2008 con la Georgia, ha avviato un processo di sviluppo incentrato sulla volontà di promozione del paese con l'intento di attrarre gli investimenti stranieri per poter sopperire ai problemi economici nati dalla crisi generata a partire dagli anni '90 dal triplice processo di transizione che ha portato la repubblica da uno stato all'interno dell'URSS all'indipendenza.

Con la caduta dell'URSS lo stato abkhazo ha dovuto affrontare un triplice processo di transizione che vedeva il paese impegnato nel passaggio dal mondo sovietico (dittatoriale) ad uno stato democratico, da un'economia comunista ad un'economia di mercato e da una repubblica incorporata in un sistema statale con base a Mosca ad uno stato autonomo in grado di decidere la propria politica interna ed esterna. Ulteriore problema che ha dovuto affrontare l'Abkhazia è stato quello relativo alle relazioni con la Georgia, stato confinante che ha sempre rivendicato la propria sovranità territoriale sull'area; al termine degli anni'90 con la dichiarazione di indipendenza da parte di Sokhumi, Tbilisi ha stabilito un embargo sullo stato abkhazo che ha danneggiato enormemente l'economia nazionale. Nel 2008, soltanto dopo il conflitto russo-georgiano che ha riguardato l'Abkhazia e l'Ossezia del Sud, il paese ha potuto realmente divenire indipendente da Tbilisi grazie al supporto di Mosca che ha aumentato la propria influenza sullo stato.

Dal 2008 in poi il governo di Sokhumi ha dovuto fronteggiare una situazione economica nazionale distrutta poggiando principalmente sulla Russia e, grazie ad una politica di facilitazione fiscale, cercando di attrarre investimenti stranieri attraverso anche la promozione culturale e turistica del paese. Attualmente il paese, rispetto alle altre repubbliche della regione caucasica del nord, appare avera una stabilità tale da favorire gli investimenti visto che la minaccia prodotta da Tbilisi è notevolmente affievolita grazie alla presenza militare russa al confine e dalla volontà della Georgia di Bidzina Ivanishvili, Primo Ministro georgiano eletto il primo ottobre 2012, di riprendere le relazioni con la Federazione con l'intento di agevolare gli scambi commerciali e far entrare la PMI georgiana nel mercato russo.

La crescita economica che recentemente sta avendo lo stato abkhazo è dovuta principalmente ai fondi investiti dalla Russia nella regione caucasica incentrati sulla promozione dell'area a livello turistico e culturale nell'ottica dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014; analizzare il paese riferendosi soltanto agli indici economici rischia però di non delineare un quadro esaustivo della nazione che presenta problemi per quanto riguarda la struttura socio-economica.

Le istituzioni nel paese risultano infatti ancora poco sviluppate ed il passaggio tra l'economia comunista a quella capitalista, seppur favorito da una serie di riforme statali, non è ancora del tutto soddisfacente favorendo dei "vuoti di potere" in cui vige la "legge del più forte" rispetto ad una gerarchia formalizzata che porta ad una certa incertezza giuridica.

Ovviamente lo sviluppo di un sistema di mercato comporta squilibri di tipo socio-economico che hanno un impatto diretto e negativo sulla qualità della vita dei cittadini: gli squilibri demografici, un sistema finanziario sottosviluppato, una divergenza dei redditi di tutta la società, le disparità geografiche nello sivluppo fanno presupporre che l'Abkhazia sia uno stato in cui il clima degli investimenti sia poco attraente, problemi a cui si contrappongono però la presenza di risorse naturali significative, tra cui spiccano il petrolio, il gas naturale e risorse idriche ingenti il cui sfruttamento potrebbe "rivoluzionare" il mercato energetico interno del paese ed una politica che sulla carta da ampio spazio all'intervento stranierio.


Возврат к списку





Об Абхазии

  • Governo
  • Simboli dello Stato
  • Storia
  • Cultura
  • Ministero

    Politica estera

    Consolare Informazioni

    Analitica

    Разработка сайта: Mukhus
    Министерство Иностранных Дел Республики Абхазия E-mail: info@mfaapsny.org; Тел: +7 (840) 226-70-69; Адрес:. Lakoba, 21